Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Il disastro di via Ripamonti


Articolo postato il: 25/10/2019
Autore: L. G.

Commento all'articolo dell'Osservatorio Meneghino Manifestazione dei residenti in via Ripamonti:

È da giugno che via Ripamonti, uno degli assi principali che servono gli spostamenti da sud al centro, è interessato da progressivi problemi di circolazione e disfunzioni dei mezzi difficili da sostenere.
Nelle ultime settimane i tempi della linea del tram 24 sono ormai fuori controllo. In questa settimana per tre giorni su cinque, in Crocetta, in direzione dal centro verso sud, i tempi d'attesa sono stati nell'ordine dei 20/25 minuti. Stiamo parlando delle otto di sera, non delle cinque del pomeriggio.
Ovviamente con attese così lunghe alla fermata si accalcano decine e decine di persone... e il tram in arrivo è stracolmo per le analoghe situazioni nelle fermate precedenti. E non sempre è garantito riuscire a salirci.
Si aggiunge, nel tratto più periferico, oltre viale Toscana, che la viabilità in generale é fortemente compromessa (soprattutto in ingresso al mattino) a seguito dello spostamento delle fermate a pochi metri dopo gli incroci (anziché poco prima, come in precedenza), cosicché con il semaforo verde i tram partono e devono subito fermarsi intasando la circolazione (prima il tram quasi sempre svolgeva le sue funzioni di carico e scarico quando si fermava al rosso).
Per non parlare della dimensione delle pensiline di cui già si è parlato qualche mese fa che, seppure introdotte per rispettare una normativa, in una strada con una carreggiata limitata come quella di via Ripamonti, creano continui conflitti con mezzi pesanti, i ciclisti non hanno spazio tra tram e pensilina e se un ciclista si trova a fianco della pensilina, quando un veicolo deve superarlo, invade obbligatoriamente la corsia opposta. Corsia che al mattino, naturalmente, è perennemente occupata.
In sostanza, quello che già era un percorso ipercongestionato negli orari di punta, ora ha dei tempi di percorrenza ulteriormente aumentati sia per i mezzi pubblici che per i veicoli.


Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!